domenica 1 settembre 2019

76° Anniversario dell'Armistizio


Ricordiamo la commemorazione per il 76° Anniversario dell'Armistizio dell'8 settembre 1943.
Cimitero Monumentale di Torino ore 9:30 in corso Novara.

venerdì 26 luglio 2019

75° anniversario della strage di Sant'Anna di Stazzema

Cerimonia per il 75° anniversario della strage di Sant'Anna di Stazzema che si svolgerà lunedì 12 agosto 2019 a Sant’Anna di Stazzema a partire dalle ore 9:00 con il seguente programma:


Piazza della Chiesa Sant’Anna di Stazzema
Ore 9:00 Ritrovo autorità e delegazioni a Sant’Anna di Stazzema
Ore 9:15 Deposizione corone di fiori
Ore 9:30 Celebrazione della S. Messa sul sagrato della chiesa
Ore 10:15 Composizione del Corteo e salita al Monumento Ossario
Inaugurazione del TAPPETO DEL MONDO in collaborazione con l’Associazione I Colori per la pace

Monumento Ossario
Ore 10:45 Deposizione Corona di alloro da
parte delle autorità
Ore 10: 50 Saluto del Sindaco di Stazzema Maurizio Verona; Saluto del Sindaco di Moers, Cristoph Fleischhauer; Saluto rappresentante dell’associazione Martiri di Sant’Anna; Saluto del Presidente della
Regione Toscana, Enrico Rossi; Orazione Ufficiale del Ministro degli Affari Esteri ENZO MOAVERO MILANESI
Inaugurazione Mostra “COLORI PER LA PACE” alla presenza delle autorità presenti

Museo Storico della Resistenza
Ore 15:00 Sottoscrizione del Gemellaggio tra Stazzema e Moers

venerdì 5 luglio 2019

75° ANNIVERSARIO DELL'ECCIDIO AL COLLE DEL LYS 2019

5-7 luglio 2019 75° Anniversario dell'eccidio al Colle del Lys.
Tre giornate ricche di attività rivolte ai giovani e meno giovani.

lunedì 17 giugno 2019

75° ANNIVERSARIO DELL'ECCIDIO A FONDOTOCE 2019

17 Martiri di Baveno e 42 Martiri di Fondotoce nel 75° Anniversario dell'eccidio del 20 giugno 1944.
Da sabato 15 giugno 2019 a domenica 16 giugno 2019 il Sentiero Schiovini".
Giovedì 20 giugno 2019 deposizione fiori.
Venerdì 21 giugno 2019 corteo.
Sabato 22 giugno 2019 fiaccolata.
Domenica 23 giugno 2019 corteo fino al Sacrario.

sabato 15 giugno 2019

16° Rapporto Diritti Globali "Un mondo alla rovescia"

Ricordiamo l'evento di lunedì 17 giugno, alle ore 20.30 Cinema Massimo, sala 3, presentazione di Susanna Ronconi insieme a Sergio Segio del libro il 16° Rapporto Diritti Globali "Un mondo alla rovescia". 
Seguiranno due film molto interessanti, Amore e rivoluzione  di Yannis Youlountas e Franco e Gianni - una storia di Torino di Angelo D’Agostino e Marta Lombardelli. 
Nell'ambito di Un’estate al cinema, organizzata dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema e dall’Associazione Baretti
Vi aspettiamo!

venerdì 7 giugno 2019

HIV - questionario promosso da MInistero della Salute e INMI Spallanzani

Accogliamo l'invito pervenuto dal CNCA di diffondere la notizia della possibilità di compilazione del questionario on line dedicato alle persone con HIV, promosso dal Ministero della Salute con INMI Spallanzani ed in collaborazione anche con il CNCA.


Hai scoperto di avere l’HIV tra il 2016 e il 2019?
Per migliorare il percorso di cura delle persone con nuova diagnosi di HIV abbiamo bisogno anche del tuo contributo!

Puoi aiutarci compilando il questionario del tutto anonimo* RESTA IN CURA HIV https://quest.inmi.it/restaincuraHIV

Questa attività è parte del progetto “Linkage to care in HIV. Un ulteriore tassello all’analisi del continuum of care in HIV in Italia” promosso dal Ministero della Salute e coordinato da INMI L. Spallanzani in collaborazione con Anlaids, Arcigay, Caritas, CICA, Circolo Mario Mieli, CNCA, Fondazione Villa Maraini, LILA, Nadir, NPS Italia, PLUS.

Il progetto si propone di studiare l’offerta del test per l’HIV e i tempi che passano tra la diagnosi e l’inizio del percorso di cura e di gestione della salute delle persone con nuova diagnosi di HIV, rilevando le eventuali criticità soggettive e oggettive da loro sperimentate.

GRAZIE!

* I dati raccolti verranno registrati in forma del tutto ANONIMA in un database gestito dal personale dell’Unità di Epidemiologia Clinica dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani”, e utilizzati esclusivamente per le finalità e gli obiettivi del progetto. Non verrà salvata nessuna informazione personale del partecipante, né operato nessun salvataggio o tracciatura del dispositivo utilizzato per la compilazione.

giovedì 9 maggio 2019

Doverosa la cittadinanza onoraria a Marcello Martini




Doverosa la cittadinanza onoraria a Marcello Martini

Franco Di Giorgi



Il 4 maggio il Comune di Castellamonte ha conferito a Marcello Martini – deportato nel Lager di Mauthausen – la cittadinanza onoraria. Un tale conferimento a persone come lui andava fatto non solo in segno di rispetto per quello che, assieme a tanti altri innocenti, ha subito in quei luoghi di tortura e di morte che solo l'altro ieri infestavano ed erano attivi in diversi Stati dell'Europa civilizzata (compresa l’Italia), ma soprattutto per un senso del dovere, per quello che egli è e per quello che ancora rappresenta nella storia del vecchio continente. Per questa storia Marcello è e rappresenta un mártyros, ossia colui che nella lingua greca incarna ad un tempo il “martire” e il “testimone”. Come tale, egli è una di quelle numerosissime vittime che rappresenta o ri-presenta (nel senso che ci fa ricordare) quella deviazione o aberrazione che solo una settantina di anni fa una certa quota di esseri umani aveva impresso all'umanità nel segno dell'annientamento, della distruzione e dell’autodistruzione. In una parola, nel segno della Vernichtung o della Shoah. Più che di un errore si era trattato infatti di un erramento, di un'erranza da un solco che fino a quel momento l'umanità aveva tracciato e coltivato per cercare di dare un senso a una delle domande più originarie e più profonde: “verso dove andiamo?”. Con i propri occhi egli ha visto e sulla propria pelle ha sentito la Gewalt, la violenza tremenda che era stata necessaria per fare deragliare l'umanità da quel solco e per farla precipitare nella più squallida abiezione. Gli esseri umani, infatti, ricordava Liana Millu (un'altra deportata, ma nel campo di Auschwitz), una volta sfruttati, venivano gettati via come degli obiecta, come degli oggetti, come delle cose, come delle sedie che, una volta rotte, si buttano via. Si facevano delle cataste e poi vi si dava fuoco. Per questo motivo la martyría, la testimonianza degli scampati al Nulla, al Nicht, è sacra, perché il loro martýrion, la loro esperienza vissuta e patita, per quanta passione essi mettano nei loro racconti e per quanta attenzione facciano coloro che li ascoltano, lo rammentavano amaramente sia Wiesel sia Améry, è difficile da dire e quindi da tramandare. Le parole infatti, confessava lo stesso Primo Levi, funzionano male sia «per cattiva ricezione», «sia per cattiva trasmissione». Questa confessione compare nella Prefazione che Alberto Cavaglion ha scritto per la pubblicazione della testimonianza di Martini: Un adolescente in Lager. Ciò che gli occhi tuoi hanno visto (Giuntina, 1997). Il significato di questo sottotitolo è equivalente al titolo della prima testimonianza di Levi, Se questo è un uomo. Vale a dire: gli occhi del quattordicenne Marcello (nato a Prato nel 1930, catturato il 9 giugno del 1944 e liberato il 5 maggio 1945) hanno visto e vissuto tutto il valore dubitativo implicito in quel “Se”: se questo è un uomo, com'è allora che egli può compiere sugli altri uomini quello che ha compiuto? Com’è che, sebbene in modalità diverse, continua ancora a compiere? E inoltre, quanto doveva odiare se stesso se, per quanto in generale di formazione cristiana, aveva messo da parte il principio “Ama il prossimo tuo come te stesso”? E' su questo dubbio atroce che si dovrebbe riflettere in maniera adeguata, e non solo in occasione della Giornata della Memoria. L'attualità (non solo politica), poi, ce ne dà quotidianamente spunto.

sabato 27 aprile 2019

30° anniversario dell'incendio del 3 giugno 1989 nel carcere delle Vallette

car@ tutt@, 
e in fondo pagina trovate la locandina dello spettacolo per il  30° anniversario dell'incendio del 3 giugno 1989 nel carcere delle Vallette.
L'evento sarà il 9 giugno 2019 al teatro Gobetti
Speriamo di avervi con noi!

venerdì 26 aprile 2019

Consegna degli attestati di partecipazione al progetto "Per non dimenticare" 2018-2019

A conclusione del Progetto "Per non dimenticare" 2018-2019 invitiamo a partecipare alla Cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione al progetto che si svolgerà presso il Palazzo Civico in Sala del Consiglio Comunale il 3 maggio 2019 alle ore 11:30 durante la Cerimonia per la Giornata della Memoria della Deportazione e dell'Internamento Militare. 74° Anniversario della Liberazione del campo di Mauthausen.

giovedì 25 aprile 2019

25 aprile 2019 al Cimitero Monumentale di Torino

Come ogni anno una delegazione della nostra Associazione ha partecipato alla Cerimonia Commemorativa per il 25 aprile nel 74° Anniversario della Liberazione che si è svolta presso il Cimitero Monumentale di Torino.







venerdì 19 aprile 2019

Commerazione in memoria di Dante Di Nanni

Ricordiamo l'appuntamento alla Commerazione in memoria di Dante Di Nanni, venerdì 26 aprile 2019 dalle ore 17 in via Dante Di Nanni a Torino.

mercoledì 17 aprile 2019

25 aprile 2019 Cimitero Monumentale di Torino

Festa della Liberazione fiaccolata il 24 aprile 2019 alle ore 20 con partenza da piazza Arbarello.

sabato 23 marzo 2019

Viaggio a Mauthausen organizzato dall’A.N.E.D. Sezione Ferruccio Maruffi di Torino

Invitiamo a partecipare al viaggio a Mauthausen organizzato dall’A.N.E.D. Sezione Ferruccio Maruffi di Torino previsto dal 31 maggio al 2 giugno 2019 con partenza da Torino.

Scadenza prenotazioni 20 aprile 2019.

lunedì 11 marzo 2019

LiberAzioni - Festival delle arti dentro e fuori, seconda edizione

SaperePlurale è di nuovo partner del Progetto LiberAzioni - Festival delle arti  dentro e fuori, seconda edizione.
Il progetto -  sostenuto dal Comune di Torino, Bando AxTO - come nel 2016-2017 promuove attività artistiche che mirano a dare voce alle persone detenute e a favorire la conoscenza e il dialogo tra carcere e territorio. 

Tra le attività, un laboratorio di scrittura autobiografica -  IO SONO TANTE/I. Tutte/i quelle/i che sono stata/o, sono e sarò. Il laboratorio è  aperto a tutt@, e  si terrà presso la Biblioteca civica Cognasso del quartiere Le  Vallette, a Torino, dall' 8  maggio al 5 giugno. 
La  partecipazione è gratuita, serve l'iscrizione: trovate tutte le informazioni nell'allegato e sul sito di SaperePlurale. 
Al termine del laboratorio - che ha lo stesso titolo  del percorso  che stiamo conducendo nelle sezioni femminili  del carcere Lorusso e Cutugno di Torino - chi lo desidera potrà incontrare le donne detenute che hanno  seguito il laboratorio interno. Un'occasione rara di conoscenza e dialogo.
Iscrivetevi scrivendo a segreteria@sapereplurale.net  
Vi aspettiamo!
SaperePlurale 

martedì 26 febbraio 2019

VI Convegno Nazionale Cultura & Società No Profit

Centro Studi Cultura e Società

Con il patrocinio di: Regione Piemonte, Città Metropolitana e Comune di Torino: Circoscrizione 3

Info Cultura e Società: cultsoc@fastwebnet.it – 347 8105522


VI Convegno Nazionale Cultura & Società No Profit

La centralità della Persona
nei migliori progetti della PA e del Volontariato

Venerdì 1 marzo ore 14,00-18,00
Corso Regina Margherita 174 Torino
c/o Sala Multimediale della Regione Piemonte

Saluti di apertura ed introduzione (ore 14,00)

Saluto istituzionale delle Autorità presenti 
Illustrazione finalità del premio e presentazione della Ricerca No Profit 2018
Ernesto Vidotto (Coordinatore Centro Studi Cultura e Società)
Il lavoro del Comitato Scientifico: dai progetti, una riflessione sugli scenari
Gabriella Bigatti (Comitato Scientifico - Esperta di europrogettazione)

Apprendimento e Formazione per lo Sviluppo della Persona (ore 14,30)

Buoni esempi. Illustrazione dei quattro progetti primi classificati
Fondazione Altre Parole ONLUS Cittadella - Un nuovo sole in oncologia
Casa Circondariale di Velletri - Cani qui...dentro?
ASST Rhodense - Simulation Experential: emergenza in Sala Parto e assistenza al neonato asfittico
AOUI Verona - Non technical skills e lavoro di gruppo in ambito sanitario: sperimentazione ed applicazione in area critica

Chairman: Roberta Ottaviani (Comitato Scientifico)


Cultura, Socialità. Tempo Libero per il Benessere della Persona (ore 15,30)

Buoni esempi. Illustrazione dei quattro progetti primi classificati
Residenza Anziani La Trinité e Centro Studi Cultura e Società - Progetto Raggi di sole e un mare di idee
A.P.R.I. Onlus e Associazione L'Arcobaleno Asti - Storie di ordinaria disabilità: una vita indipendente…
Forum delle Associazioni famigliari della Valle d'Aosta - Centro delle famiglie
Comune di Cremona - Ci sei nei musei
Comune di Mazara del Vallo - WIN-WIN: l’inclusione dei giovani rifugiati e richiedenti asilo attraverso lo sport

Chairman: Elena Scarabello (Comitato Scientifico)



Solidarietà e Servizi socio sanitari per la Cura della Persona (ore 16,30)

Buoni esempi. Illustrazione dei quattro progetti primi classificati
Usl Umbria1 - Mediazione culturale nella salute mentale: approccio multietnico/culturale
Un Sogno Per Tutti  Societa Cooperativa Sociale - Cì Vediamo
Psicologi per i Popoli Torino - Progetto SPES, Primo Sostegno Psicologico nel sistema 118
Casa di Reclusione di Eboli - Fuori di Cuore. Obrintes Portes

Chairman: Viviana Olivieri (Comitato Scientifico)

Premiazione VI Premio Persona e Comunità (ore 17,30-18,00)

Saluto istituzionale delle Autorità presenti
Premiazione dei Progetti

domenica 3 febbraio 2019

Visita guidata alla mostra su Teresio Olivelli. I deportati del trasporto 81

Nell'ambito della X edizione del Progetto "Per non dimenticare" abbiamo organizzato una visita guidata alla mostra dell’ANED Associazione Nazionale Ex Deportati realizzata dalla sezione di Pavia “In treno con Teresio. I deportati del trasporto 81” esposta al Liceo Cavour di Torino.


Venerdì 8 febbraio, ore 15,00
Liceo Cavour
corso Tassoni 15 Torino

La mostra ricostruisce le vicende dei 432 deportati del “trasporto 81”, il lungo convoglio di carri merci stipati di prigionieri partito da Bolzano il 5 settembre 1944 e arrivato due giorni dopo al lager
di Flossenbürg in Alta Baviera.
Tra di loro spicca la figura di Teresio Olivelli, esponente di area cattolica che è stato ricordato praticamente da tutti i superstiti, come esempio di difesa della propria e altrui umanità nel lager.
La mostra ricostruisce la biografia dei deportati attraverso una pluralità di fonti, non trascurando il
ruolo culturale e letterario della memorialistica, vista come contributo storico alla conoscenza del
vissuto nel lager.
Raramente è stato indagato un singolo trasporto di deportati; lo studio ha preso le mosse dall’elenco
stilato dalle SS dei deportati arrivati con quel convoglio entrati nel campo il 7 settembre 1944.

Visita guidata alla mostra accompagnati da storici dell’ANED in collaborazione con Centro studi cultura e società di via Vigone 52 -  Torino.

Modalità ingresso pubblico:
Prenotazione obbligatoria all’indirizzo mail: olivelli.trasporto81@gmail.com
Mostra visitabile nei seguenti giorni:
lunedì dalle 8:30 alle 13:00 e venerdì dalle 8:30 alle 16:00

venerdì 1 febbraio 2019

GIORNO DELLA MEMORIA AL CENTRO STUDI CULTURA E SOCIETA' DI TORINO

GIORNO DELLA MEMORIA
AL CENTRO STUDI CULTURA E SOCIETA' DI TORINO
nell'ambito di "Storia Viva" giunta alla V Edizione 
 

MOSTRA - CONVEGNO
in collaborazione con ANED - Istituto Salvemini e Associazione Culturale Le Oasi

“Dalla Shoah alla nascita dello stato di Israele”

Introduzione di Ernesto Vidotto ed Elena Scarabello

Hanno portato i saluti ai partecipanti al Convegno la Regione Piemonte, il Comune di Torino e la Circoscrizione 3.


Sono stati proiettati dei video sul tema della Soah; della nascita di Israele e della prima guerra arabo-israeliana.
“Barabàn - Ilviolino di Auschwitz”
“Discorso di Mussolini a Trieste”
“Deportazione degli ebrei italiani”
“Questo e stato” (discorso di hitler e se questo è un uomo)
“Il grandeDittatore-Discorso all'umanità”
“Benigni -La vita è bella - abbiamo vinto”
Commento Storico sulla Shoah a cura di Susanna Maruffi (A.N.E.D Torino - Sezione Ferruccio Maruffi)
Cristina Codazza e Paulette Ducrè hanno letto testi sul tema del convegno.

Si è data successivamente lettura delle poesie a tema nell'ambito di "Petali di Poesia":

Vento acre di Maria ACCORINTI
Olocausto di Natalia BERTAGNA
Il pigiama a righe di Tiziana CALAMERA
Per non dimenticare di Donato DE PALMA
Rumore di Pace di Doriana DE VECCHI
Al Zaimer di Bruno GIOVETTI
Per non dimenticare di Daniela LAZZERI
E la Shoah non è mai finita di Elisena MIGIANI
Per non dimenticare di Antonella PADALINO
Le scarpe e la valigia di Maria Rosa PAPAIANNI
Anna Frank di Marisa SACCO

Ringraziamenti particolari ad Ernesto Vidotto per la sua collaborazione assidua e presenza anche alle nostre iniziative.

domenica 27 gennaio 2019

Inaugurata la mostra “In treno con Teresio. I deportati del trasporto 81” al Liceo Cavour

27 GENNAIO – GIORNO DELLA MEMORIA
 

Venerdì’ 25 gennaio 2019 dalle ore 11.00 presso il Liceo Camillo Benso di Cavour in corso Tassoni 15 a Torino è stata inaugurata la mostra “In treno con Teresio. I deportati del trasporto 81” in presenza di studenti delle scuole con i genitori e le autorità istituzionali e scolastiche.

La Cavour Symphony Orchestra diretta dal Direttore Flavio Mattea con il brano "Inno del Cavour"  ha inaugurato la X Edizione delle Giornate formative "Per non dimenticare" 2018-2019.
Gli studenti della classe III A sec.dell’I. C. Rita Levi Montalcini guidati dalla prof.ssa Daniela Maranta hanno presentato Il trasporto 81 illustrando il valore della giornata della memoria e del ricordo che deve andare oltre la vita dei testimoni. Hanno raccontato i contenuti della mostra soffermandosi sulle figure di Dino Col, Cosimo Orrù, Padre Giannantonio Agosti, Odoardo Focherini, Andrea Schivo, Ubaldo Pesapane, per poi giungere a Teresio Olivelli. Hanno messo in luce l'attività giornalistica legata alla stampa clandestina (in particolare il "Ribelle") al valore che ebbe in quel tempo e ad alcune sue caratteristiche specifiche. In chiusura hanno recitato uno scritto di Elie Wiesel "L'indifferenza".  
I contributi successivi sono stati preceduti dal brano "Schindler's list" eseguito dalla Cavour Symphony Orchestra. 
L'introduzione della Dirigente Scolastica del Liceo Cavour Emanuela Ainardi ha dato voce agli interventi degli storici.
Il primo tenuto dal professor Lucio Monaco, Vicepresidente A.N.E.D. di Torino Sez. “Ferruccio Maruffi”, ha approfondito le storie dei deportati piemontesi e torinesi del trasporto 81.
Il secondo intervento è stato tenuto dal professor Sorani sulle leggi razziali presentando inoltre la mostra che vedrà l'esposizione in biblioteca di documenti d'archivio che testimoniano l'applicazione delle leggi razziali di cui sono stati vittime docenti e allievi del Cavour; curatore della mostra il prof. Francesco Russo.
Ha chiuso gli interventi storici l'ing. Montalcini, sempre presente alle nostre iniziative. 
L'Assessore alla Pubblica Istruzione Antonietta Di Martino e Stefano Suraniti dell'Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte - Diritto allo studio e comunicazione hanno concluso gli interventi della giornata formativa.
Un ringraziamento alle docenti della classe 3A primaria dell’I. C. Rita Levi Montalcini per aver partecipato all'inaugurazione della mostra.
L'esecuzione del brano "La vita è bella" eseguito dalla Cavour Symphony Orchestra ha terminato l'inaugurazione della mostra.
Ringraziamenti a Elena Scarabello, Presidente dell'Associazione Culturale Le Oasi che ha condotto e organizzato l'iniziativa.

Le modalità di ingresso al pubblico è a prenotazione obbligatoria all’indirizzo mail: olivelli.trasporto81@gmail.com

La mostra è visitabile fino al 28 febbraio 2019 nei seguenti giorni:
lunedì dalle 8:30 alle 13:00 e venerdì dalle 8:30 alle 16:00

sabato 26 gennaio 2019

Mostra e Convegno “Dalla Shoah alla nascita dello Stato di Israele”

Mostra e Convegno “Dalla Shoah alla nascita dello Stato di Israele”

Sabato 26 gennaio
Ore 15.45-18.00

Introduzione di Ernesto Vidotto ed Elena Scarabello

Video su Soah; nascita di Israele; prima guerra arabo-israeliana

Commento Storico sulla Shoah a cura di Susanna Maruffi dell’ANED
Commento Storico su nascita di Israele e prima guerra arabo-israeliana a cura di Marco Brunazzi dell’ Istituto di Studi Storici Salvemini

A cura di Centro Studi Cultura e Società  in collaborazione con Associazione Culturale Le Oasi, ANED e Istituto Salvemini

 Petali di Poesia

Vento acre di Maria ACCORINTI
Olocausto di Natalia BERTAGNA
Il pigiama a righe di Tiziana CALAMERA
Per non dimenticare di Donato DE PALMA
Rumore di Pace di Doriana DE VECCHI
Al Zaimer di Bruno GIOVETTI
Per non dimenticare di Daniela LAZZERI
E la Shoah non è mai finita di Elisena MIGIANI
Per non dimenticare di Antonella PADALINO
Le scarpe e la valigia di Maria Rosa PAPAIANNI
Anna Frank di Marisa SACCO

domenica 20 gennaio 2019

MOSTRA “In treno con Teresio. I deportati del trasporto 81”


ISTITUTO COMPRENSIVO RITA LEVI MONTALCINI

INAUGURA
DECIMA EDIZIONE – GIORNATE FORMATIVE “PER NON DIMENTICARE” 2018-2019


27 GENNAIO – GIORNO DELLA MEMORIA
 
MOSTRA “In treno con Teresio. I deportati del trasporto 81”


VENERDI’ 25 GENNAIO 2019 ORE 11.00
PRESSO LICEO CAMILLO BENSO DI CAVOUR – CORSO TASSONI 15 – TORINO


Intervengono:
Cavour Symphony Orchestra
Laura Di Perna (Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini)
Emanuela Ainardi (Dirigente Scolastico Liceo Cavour)
Lucio Monaco (Vicepresidente A.N.E.D. di Torino Sez. “Ferruccio Maruffi”)
Classe III A sec. I° dell’I. C. Rita Levi Montalcini (Il trasporto 81 raccontato dai ragazzi)
Cavour Symphony Orchestra

Modera:
Elena Scarabello (Presidente Associazione Culturale Le Oasi)

Modalità ingresso pubblico:
Prenotazione obbligatoria all’indirizzo mail: olivelli.trasporto81@gmail.com
Mostra visitabile nei seguenti giorni:
lunedì dalle 8:30 alle 13:00 e venerdì dalle 8:30 alle 16:00

domenica 13 gennaio 2019

Inaugurazione mostra “In treno con Teresio Olivelli. I deportati del trasporto 81”.

Venerdì 25 gennaio 2019
ore 11.00 inaugurazione mostra 
“In treno con Teresio Olivelli. I deportati del trasporto 81”

Esposizione dal 25 gennaio al 27 febbraio 2019 
presso il Liceo Cavour, corso Tassoni 15 - Torino



A cura di Associazione Culturale Le Oasi, ANED, Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini, 
Liceo Cavour

martedì 8 gennaio 2019

Allestimento mostra “In treno con Teresio Olivelli. I deportati del trasporto 81”

Allestimento della mostra 
In treno con Teresio Olivelli. I deportati del trasporto 81”

La mostra sarà visitabile dal 25 gennaio al 27 febbraio 2019
presso
Liceo Cavour, corso Tassoni 15 - Torino

 



A cura di Associazione Culturale Le Oasi, ANED, Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini, Liceo Cavour.

lunedì 7 gennaio 2019

PIETRE D'INCIAMPO TORINO 2019

PIETRE D'INCIAMPO TORINO
CALENDARIO POSE 
MARTEDI' 22 GENNAIO 2019

Fino a oggi sono state installate più di 60.000 pietre in tutta Europa.
Dal 2015, anche a Torino ha accolto gli Stolpersteine di Gunter Demnig.

Quest'anno verranno installate 15 pietre d'inciampo sul territorio cittadino.

lunedì 19 novembre 2018

Foto della giornata nazionale del tesseramento A.N.P.I. a Torino

  Alcune foto della Giornata Nazionale del tesseramento A.N.P.I. svolta a Torino
Sabato 17 novembre 2018 dalle ore 16:00 
Conservatorio Statale Giuseppe Verdi





venerdì 2 novembre 2018

venerdì 12 ottobre 2018

Premio Persona e Comunità 2018

Si ricorda come ogni anno il Premio Persona e Comunità del

 
Centro Studi Cultura e Società


Premio Persona e Comunità
Per i migliori Progetti di P.A., Scuola, Sanità e Volontariato
A) Formazione; B) Cultura e Socialità; C) Solidarietà e Servizi socio-sanitari

VI Edizione – Scadenza 8/11/2018

Info Cultura e Società: cultsoc@fastwebnet.it – 347 8105522



Si ricorda che il Centro Studi Cultura e Società ha promossola V edizione del Premio Nazionale Persona e Comunità, il cui termine, per la presentazione delle Candidature dei Progetti, è previsto per l’8 novembre 2018.
Il Premio, a partecipazione gratuita, si propone di premiare, valorizzare e diffondere i migliori Progetti a contenuto sociale, realizzati dalle Pubbliche Amministrazioni (ivi comprese Sanità e Istruzione) e dalle organizzazioni di Volontariato, per il miglioramento concreto della qualità della vita, in un’ottica di servizi offerti alla persona ed ai cittadini

Il Premio rappresenta oggi il più importante (se non l’unico) riconoscimento che valorizza le Buone Pratiche in ambito sociale realizzate da PA e Volontariato.
La qualità dei Progetti e l’importanza delle Pubbliche Amministrazioni e delle Organizzazioni di Volontariato che hanno partecipato alla I Edizione, rappresentano la testimonianza di quanto sia importante riconoscere i buoni esempi e del valore che tale riconoscimento assume per la motivazione delle persone che vi operano.

Il Premio Persona e Comunità è strutturato in tre sezioni:
A) Progetti inerenti Apprendimento e Formazione;
B) Progetti relativi a Cultura, Socialità e Tempo Libero;
C) Progetti in materia di Solidarietà e Servizi Socio-Sanitari

Si allegano Regolamento e Modello di Candidatura (in formato excel), che possono anche essere scaricati dal sito http://culturaesocieta.gsvision.it/ nella sezione Regolamenti. Per chi vuole approfondire, nella sezione Pubblicazioni/2017 è disponibile la Ricerca realizzata sulla base dei progetti che hanno partecipato alla V Edizione.

Ringraziando per l’attenzione e la collaborazione, porgo i più cordiali saluti.
Ernesto VIDOTTO (Coordinatore di del Centro Studi Cultura e Società)

lunedì 24 settembre 2018

venerdì 21 settembre 2018

Ieri è già domani_Offerta formativa 2018-2019

Si invitano i docenti e i cittadini a partecipare all'Open Day del Polo del '900 previsto per giovedì 27 settembre 2018 dalle ore 14:00 alle ore 19:00 per la presentazione dell'offerta formativa proposta dal Polo del '900 e dei suoi Enti partner.
Capofila Progetto Aned Torino
Scarica: Progetto giornate formative "Per non dimenticare"
Scarica: Bando di concorso "Per non dimenticare"

venerdì 14 settembre 2018

Concorso di idee "Per non dimenticare" MODULO DI ADESIONE



10a Edizione
Giornate formative
 “PER NON DIMENTICARE”
Concorso di idee "Per non dimenticare"
V Edizione 2018 – 2019
MODULO DI ADESIONE
1)       CHI ADERISCE:
ENTE

GRUPPO - ISTITUTO

PERSONA SINGOLA

2)       NOMINATIVO DEL REFERENTE:
Nome e Cognome

Indirizzo postale

Indirizzo elettronico

Recapito telefonico

3)       ARGOMENTO TRATTATO:

4)       MODALITÀ DI REALIZZAZIONE:
(La realizzazione del progetto potrà avvenire in diverse forme: conferenza, video, ipertesti, disegni, interviste, apertura blog, mostre, spettacoli, manifestazioni sportive, ecc.):


È possibile richiedere alla Segreteria organizzativa, consulenze, indicazioni storico/bibliografiche.
Questo modulo deve essere restituito alla Segreteria organizzativa del Bando, via E_Mail all’indirizzo: ass.leoasi@gmail.com oppure cartaceo presso Elena Scarabello, via Pescatori 113, 10099, San Mauro Torinese, Torino, (Presidente Associazione e referente del progetto) entro il 21 DICEMBRE 2018.

Data _____________________________                                                  Timbro e firma  ____________________________________

giovedì 13 settembre 2018

Concorso di idee "Per non dimenticare"_V Edizione 2018 - 2019



                                  10a Edizione                                      
Giornate formative
 “PER NON DIMENTICARE”
Concorso di idee "Per non dimenticare"
V Edizione 2018 - 2019

L’Associazione Culturale Le Oasi, in questi dieci anni si è occupata della divulgazione dei temi inerenti il periodo della Resistenza e della Deportazione con interventi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado. Anche quest’anno si intende promuovere e sviluppare dei progetti didattici articolati in diversi momenti lungo tutto l’anno scolastico bandendo un concorso di idee rivolto alle istituzioni scolastiche e ai singoli che ne faranno richiesta.

REGOLAMENTO
ARTICOLO 1 - Obiettivi
Il Bando di concorso ha la finalità di promuovere l’impegno a mantenere viva la memoria storica nei giovani studenti e negli adulti presenti nelle scuole, al fine di approfondire la conoscenza di uno stralcio essenziale della nostra storia recente.
ARTICOLO 2 -  Soggetti proponenti:
-         Associazione Culturale Le Oasi
con la collaborazione:
-         A.N.E.D. Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti, Sezione di Torino “Ferruccio Maruffi”
-         A.N.P.I. Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, Sezioni: Dante Di Nanni, Ercole Epicedio e Venaria Reale.
ARTICOLO 3 - Denominazione e destinatari della proposta
-         Concorso di idee “Per non dimenticare” – Va Edizione 2018 – 2019
Destinatari: Possono partecipare tutte le persone che vivono sul territorio nazionale.
Le adesioni possono essere:
- individuali
- collettive (associazioni, scuole, enti, rappresentanze sindacali e aggregazioni spontanee, ecc…)
ARTICOLO 4 - Candidatura e presentazione delle domande
L’adesione al bando avviene mediante la compilazione e la sottoscrizione del Modulo di adesione (Modulo A), che sarà scaricabile dal sito dell’associazione oppure su richiesta sarà inviato in formato cartaceo o via E_Mail al richiedente; l’adesione dovrà pervenire via E_Mail o in formato cartaceo all’associazione entro il 21 dicembre 2018.

ARTICOLO 5 - Impegno dei partecipanti
Invio del Modulo di adesione (Modulo A) entro il 21 dicembre 2018.
La realizzazione del progetto potrà avvenire in diverse forme indicate sul Modulo A (conferenze, video, ipertesti, interviste, apertura blog, mostre, spettacoli, manifestazioni sportive, ecc…).
Gli elaborati e\o le attività dovranno essere inviate entro il 29 marzo 2019 all’E_Mail dell’associazione o via posta ordinaria.
ARTICOLO 6 - La segreteria organizzativa
  • si riserva di esaminare il lavoro proposto prima che sia reso pubblico;
  • gli elaborati consegnati saranno valutati da una commissione scientifica composta dai soggetti proponenti e dai collaboratori al progetto;
  • può fornire, su richiesta, in collaborazione con i soggetti proponenti e aderenti al Progetto documentazione e consulenza come bibliografie, testi, report, video, materiale fotografico.
La presentazione pubblica avverrà a cura dei soggetti aderenti al progetto con la partecipazione dell'Associazione Culturale Le Oasi e\o dai collaboratori disponibili.
ARTICOLO 7 - Comitato scientifico
I Progetti candidati al Concorso di idee saranno valutati da un apposito Comitato Scientifico, scelto dall’Associazione Culturale Le Oasi sulla base dell’esperienza e della professionalità.
La composizione del Comitato Scientifico sarà resa nota nel corso della cerimonia di premiazione.
ARTICOLO 8 - Risultati e premiazioni
La comunicazione degli esiti del Concorso di idee sarà inviata, unitamente all’invito a partecipare alla cerimonia di premiazione, a tutti i partecipanti, all’indirizzo di posta elettronica da loro indicato. Gli esiti saranno comunque pubblicati dopo la premiazione anche sul sito dell'Associazione Culturale Le Oasi.
ARTICOLO 9 - Premi assegnati
Tutti i partecipanti riceveranno un riconoscimento composto da un attestato di partecipazione e del materiale didattico (testi sulla Deportazione e Resistenza) nel corso di un’iniziativa pubblica organizzata dall’Associazione Culturale Le Oasi, che si svolgerà in prossimità della ricorrenza del 25 aprile 2019, presso il Polo del ‘900.

Riepilogo delle scadenze
  • Apertura del bando 2 settembre 2018
  • Termine per le adesioni e consegna del Modulo di Adesione (modulo A): 21 dicembre 2018
  • Consegna della documentazione dei lavori proposti: 29 marzo 2019
  • Chiusura del bando e consegna del riconoscimento in prossimità della ricorrenza del 25 aprile 2019



Referente progetto Associazione Culturale Le Oasi
Elena Scarabello
(Presidente Associazione)