giovedì 12 luglio 2018

WWW: aperte le iscrizioni alla Summer School

La nostra associazione da molteplici anni socio di Forum Droghe, divulga e invita a partecipare alla formazione "Summer School 2018" prevista per il mese di settembre 2018 a Firenze dal titolo:

WWW Il web tra peer support di nuova generazione e frontiere professionali innovative.

Nello specifico la Summer School 2018 di Forum Droghe - CNCA - CTCA si terrà a Firenze il 7-8-9 settembre 2018 presso il Centro Studi CISL, via della Piazzola 71.

La proposta formativa della Summer School 2018 raccoglie gli stimoli che vengono dal mondo di chi consuma e di chi interviene professionalmente sui consumi, cogliendo il rapido e pervasivo sviluppo della dimensione web nel mondo dei consumi di droghe, sotto molteplici profili: del mercato, dell’informazione, della conoscenza, della limitazione dei rischi. Le richieste di iscrizioni si ricevono solo on line tramite il modulo online – i posti sono limitati. Vai al Programma.

giovedì 5 luglio 2018

Sabato 7 luglio: indossiamo una maglietta rossa per un’accoglienza capace di coniugare sicurezza e solidarietà

Aderiamo all'iniziativa promossa dall'ANPI Nazionale, Libera, Legambiente e ARCI divgulgando l'iniziativa "Magliette rosse Antirazzismo Antifascismo"

COMUNICATO
Carissime e carissimi,
vi informo con piacere, che ieri su iniziativa di Don Ciotti, i presidenti nazionali di Libera, ANPI, ARCI e Legambiente hanno promosso un appello dal titolo: Una maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità. Si tratta di una iniziativa con cui si chiede alle cittadine e ai cittadini di indossare il giorno 7 luglio una maglietta rossa, appunto, non solo in memoria dei bambini recentemente morti in mare ma per lanciare un messaggio forte e corale: restiamo umani. Abbandonare l’accoglienza e la solidarietà al loro destino è un atto, oltreché indegno, pericoloso perché lesivo della convivenza civile. E’ importante “prendere per mano questo appello” sostenerlo con iniziative anche piccole, ma simboliche, in tutta Italia. Vi chiedo dunque di esserci, come sapete fare con passione, dedizione ed orgoglio antifascista. Dobbiamo fare rete e a questo proposito sarebbe bello e importante che nei luoghi dove vi attiverete, vi faceste delle fotografie con le magliette rosse indossate e le bandiere o medaglieri identificativi dei Comitati provinciali o delle Sezioni. Non ci sono limiti temporali, nel senso che potreste farle anche prima del 7 luglio per costruire “attesa”.
Le fotografie possono essere mandate a ufficiostampa@anpi.it o come messaggio alla nostra pagina nazionale FB www.anpi.it/facebook Verranno regolarmente postate sui nostri social con l’auspicio di un bel giro nel web e nelle coscienze.
Mi piace considerare il 7 luglio come un momento per tirarci bene su le maniche dell’impegno pacifista e per i diritti umani che condurrà naturalmente ad un altro appuntamento cui l’ANPI ha prontamente aderito: La Marcia della pace Perugia-Assisi del 7 ottobre. Un fil rouge urgente, prezioso, ben innervato nella nostra missione statutaria: la piena attuazione della Costituzione.
Mi attendo partecipazione e calore. Siamo, come ben sapete, in una fase dove regna una assoluta confusione politica, uno smarrimento civile impressionante, un inquietante ritorno indietro rispetto allo stile e alla sostanza democratica dell’agire politico e di governo. E L’ANPI ha il dovere di giocare un ruolo di “Resistenza” attiva importante e visibile. Ce lo chiedono tante italiane e italiani, ce lo chiedono i combattenti per la libertà di cui siamo eredi diretti.
Certa della vostra attenzione, vi invio affettuosi saluti
Sabato 7 luglio: indossiamo una maglietta rossa per un’accoglienza capace di coniugare sicurezza e solidarietà
Rosso è il colore che ci invita a sostare. Ma c’è un altro rosso, oggi, che ancor più perentoriamente ci chiede di fermarci, di riflettere, e poi d’impegnarci e darci da fare. È quello dei vestiti e delle magliette dei bambini che muoiono in mare e che a volte il mare riversa sulle spiagge del Mediterraneo. Di rosso era vestito il piccolo Alan, tre anni, la cui foto nel settembre 2015 suscitò la commozione e l’indignazione di mezzo mondo. Di rosso erano vestiti i tre bambini annegati l’altro giorno davanti alle coste libiche. Di rosso ne verranno vestiti altri dalle madri, nella speranza che, in caso di naufragio, quel colore richiami l’attenzione dei soccorritori.
Muoiono, questi bambini, mentre l’Europa gioca allo scaricabarile con il problema dell’immigrazione – cioè con la vita di migliaia di persone – e per non affrontarlo in modo politicamente degno arriva a colpevolizzare chi presta soccorsi o chi auspica un’accoglienza capace di coniugare sicurezza e solidarietà. Bisogna contrastare questa emorragia di umanità, questo cinismo dilagante alimentato dagli imprenditori della paura.
L’Europa moderna non è questa. L’Europa moderna è libertà, uguaglianza, fraternità. Fermiamoci allora un giorno, sabato 7 luglio, e indossiamo tutti una maglietta, un indumento rosso, come quei bambini. Perché mettersi nei panni degli altri – cominciando da quelli dei bambini, che sono patrimonio dell’umanità – è il primo passo per costruire un mondo più giusto, dove riconoscersi diversi come persone e uguali come cittadini.
d. Luigi Ciotti, presidente nazionale Libera e Gruppo Abele
Francesco Viviano, giornalista
Francesca Chiavacci, presidente nazionale Arci
Stefano Ciafani, presidente nazionale Legambiente
Carla Nespolo, presidente nazionale ANPI

mercoledì 20 giugno 2018

conferenza LEA Torino

Divulghiamo i contenuti della conferenza LEA tenuta a torino tratto da Fuoriluogo n.3 giugno.

Il 14 giugno a Torino si è tenuta la conferenza LEA: la Riduzione del Danno è un diritto. Dialoghi e proposte attorno ai Livelli Essenziali di Assistenza e al sistema di interventi della RdD. Nel 2017 la Riduzione del Danno (RdD) è entrata nei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). Un passaggio importante, voluto e perseguito dagli operatori, dalle organizzazioni della società civile e del Terzo settore e da quelle Regioni che da tempo hanno implementato sistemi di intervento di limitazione dei rischi e riduzione dei danni droga-correlati. I LEA sanciscono un diritto, quello per ogni cittadino di accedere a servizi e prestazioni a tutela del proprio diritto alla salute.
Promossa dalla rete delle associazioni per la RdD e dalla Regione Piemonte, con il sostegno del progetto europeo Civil Society Involvement in Drug Policy, CSI-DP.
La registrazione integrale a cura di Radio Radicale e tutta la documentazione presentata su fuoriluogo.it:
https://rdd.fuoriluogo.it/torino/documentazione-lea-e-rdd/
Droghe, aver salva la vita è un diritto essenziale. Leopoldo Grosso scrive sull’incontro di Torino sui LEA della Riduzione del Danno per la rubrica di Fuoriluogo su il manifesto del 20 giugno 2018.
https://www.fuoriluogo.it/mappamondo/riduzione-del-danno-droghe-vita-diritto-essenziale

venerdì 25 maggio 2018

Note di Poesia – L’Arca di Noè

Divulghiamo l'invito del
Centro Studi Cultura e Società


Note di Poesia – L’Arca di Noè
Quando le Emozioni e l’Amore per gli Animali
diventano Poesia, Musica, Danza … si fanno Spettacolo!

Sabato 26/05/2018 ore 21.00
Teatro Sant'Anna - via Brione 40 Torino

INGRESSO LIBERO
(Fino ad esaurimento dei posti)

giovedì 12 aprile 2018

Sondaggio sul nuovo Piano d’azione Europeo su droghe e dipendenze

Un sondaggio sul nuovo Piano d’azione Europeo su droghe e dipendenze

Il Gruppo di Lavoro su Strategia e Piano d’azione europei del Civil Society Forum on Drugs (CSFD) lancia una ricerca on line per raccogliere la valutazione delle associazioni della società civile europea che si occupano di droghe attorno al nuovo Piano d’Azione europeo 2017-2020 (https://www.fuoriluogo.it/oltrelacarta/piano-dazione-europeo-sulle-droghe-20172020/#.WsiTcPlubIU). 
Il nuovo Piano è in parte frutto anche del lavoro del CSFD, che ha valutato limiti e aspetti positivi  del Piano precedente e indicato le innovazioni necessarie.

E’ possibile partecipare alla  ricerca on line fino al 7 maggio 2018.
Questo il link: https://www.surveymonkey.com/r/3TRRXRR

lunedì 9 aprile 2018

LEA: la Riduzione del Danno è un diritto

LEA: la

Riduzione del Danno

è un diritto

Dialoghi e proposte attorno ai Livelli Essenziali di Assistenza e al sistema di interventi della RdD

Torino, 14 giugno 2018, 10.00-17.00
Regione Piemonte- Sala Multimediale
Corso Regina Margherita 174


La partecipazione è gratuita, è necessaria l’iscrizione.
Vai alla presentazione e al form di iscrizione

L’evento è promosso da Regione Piemonte – Assessorato alla Sanità e dalle Associazioni attive per la promozione della RDD: Antigone, CGIL Nazionale, CGIL Funzione Pubblica, Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, COBS - Coordinamento Operatori servizi a Bassa Soglia del Piemonte, CNCA-Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza, Comunità San Benedetto al Porto, Forum Droghe Onlus, Gruppo Abele, Isola di Arran, ITARDD -Rete Italiana Riduzione del Danno, Legacoopsociali, LILA - Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS, Plus Onlus - la Società della Ragione Onlus.
Con il sostegno del Progetto Civil Society Involvement in Drug Policy, CSI-DP

martedì 3 aprile 2018

Seminario di Condivisione e Apprendimento I Buoni Esempi al servizio della Persona nei progetti della Pubblica Amministrazione e del Volontariato

Venerdì 6 aprile ore 14,30-17,30
Via Monte Novegno 4 Verona
c/o Direzione dei Servizi Socio-Sanitari C.E.R.R.I.S. Marzana

Seminario di Condivisione e Apprendimento

I Buoni Esempi al servizio della Persona nei progetti
della Pubblica Amministrazione e del Volontariato
Programma 
Accredito dei partecipanti (ore 14,15) (Durante il seminario non sono previste pause per Coffee-break – Bar interno attiguo) 
Apertura lavori e illlustrazione Seminario (ore 14,30) 
Le buone pratiche (ore 14,45-17,30)
Le schede illustrative dei Progetti presentati durante il Seminario sono pubblicate in appendice alla Ricerca No Profit 2017 scaricabile dal sito http://culturaesocieta.gsvision.it/ nella sezione Pubblicazioni/2018. Durante il Seminario, per chi lo desidera, sarà disponibile (fino ad esaurimento copie), la versione cartacea, al costo di 10 euro. Premiazione dei Progetti assenti il 2 marzo

martedì 27 marzo 2018

Il web tra peer support di nuova generazione e frontiere professionali innovative

Come ogni anno divulghiamo la proposta formativa della summer school organizzata da Forum Droghe - CNCA- CTCA
 
Summer School 2018
Firenze, 7-8-9 settembre2018
Centro Studi CISL, via della Piazzola 71
 
Le richieste di iscrizioni si ricevono solo on line tramite il modulo al seguente link:
 https://goo.gl/forms/vIPnpHsiIk3qXraI2  - i posti sono limitati.

 
WWW
Il web tra peer support di nuova generazione
e frontiere professionali innovative
 
La proposta formativa della Summer School 2018 raccoglie gli stimoli che vengono dal mondo di chi consuma e di chi interviene professionalmente sui consumi, cogliendo il rapido e pervasivo sviluppo della dimensione web nel mondo dei consumi di droghe, sotto molteplici profili: del mercato, dell’informazione, della conoscenza, della limitazione dei rischi. Così come raccoglie input via via emersi in alcune edizioni precedenti, quando l’ambiente virtuale si è proposto come frontiera attuale rispetto a contesti specifici, quale quello dei processi di autoregolazione del consumo (edizione del 2014), o quello delle NPS (edizione 20171). Inoltre, per citare solo contesti a noi più prossimi, sono stati sviluppati, implementati e monitorati modelli di intervento on line (come Cannabism2 e Cocaine3, e prima Sostanze.info4, o il progetto BAONPS5) mirati all’informazione, all’ automonitoraggio, al self management e alla consulenza professionale on line, che offrono interessanti spunti di riflessione e valutazione attorno alle modalità virtuali di intervento. Sono poi in corso percorsi di ricerca sui contenuti e le modalità comunicative di alcuni blog e forum di consumatori, come nell’ambito del progetto europeo NAHRPP- New Approaches in Harm Reduction Policies and Practices6, e sono decollati progetti specifici mirati all’utilizzo del web in funzione di prevenzione e limitazione de rischi, come il progetto Indici, mirato agli adolescenti7.

Web e sostanze
L’impatto e il ruolo delle nuove tecnologie nei processi di apprendimento sociale e di costruzione e circolazione della conoscenza è andato rapidamente crescendo in molteplici ambiti, e questo processo riguarda anche il campo delle droghe e dei consumi, tanto da fare del web un setting sociale fondamentale su cui appare urgente promuovere riflessione, conoscenza e competenze. Anche nel nostro ambito, le caratteristiche stesse del web e dei social media enfatizzano le opportunità di comunicazione orizzontale e scambio tra pari, e la costruzione di una conoscenza circolare. Questo ha dato vita a dinamiche e nuove frontiere del peer support di nuova generazione, e a inedite connessioni tra i saperi dell’esperienza e tra questi e le conoscenze scientifiche e i saperi esperti: uno scenario che cambia radicalmente caratteristiche e dinamiche del tradizionale peer support basato sulla “comunità di strada” conosciuto e valorizzato dalla RdD dagli anni ’90, e interroga le professioni attorno a modi nuovi di interrelazione con i consumatori. Tanto a livello europeo che nazionale si è assistito al rapido sviluppo di modelli di intervento, informazione e consulenza on line, con approccio sia di peer support che professionale.

Quest’ultimo si è articolato in una offerta diversificata (offerta di strumenti on line di self monitoring e self management, e consulenza professionale in chat), che ha sviluppato linguaggi, modalità comunicative e relazionali specifici e innovativi. Modelli da cui è già oggi possibile apprendere per innovare le proprie pratiche professionali.
Oltre al campo della conoscenza e dell’informazione sulle sostanze, agli interventi di limitazione dei rischi e a quelli finalizzati alla promozione di un uso sicuro, web e social media si sono da tempo rivelati una fonte ormai imprescindibile di conoscenza dei fenomeni del consumo: dal mercato on line, con il suo rapido sviluppo, all’aggiornamento sugli stili di consumo, alla lettura di quali siano la percezione dei rischi e le strategie di autoregolazione di chi consuma. Non a caso si moltiplicano gli studi e le ricerche basate sull’analisi di forum e blog dedicati e sui big data.
Per quanto attiene ai modelli di intervento e agli strumenti on line di tipo professionale, esiste una ormai vasta esperienza e una relativa letteratura che ne consentono l’assessment e la valutazione, e possono utilmente orientare gli operatori nell’adozione di modalità innovative di intervento.
I temi al centro della proposta formativa
L’obiettivo formativo dell’edizione 2018 della Summer School è quello di aumentare la conoscenza e la comprensione dello scenario web e delle sue dinamiche sotto i diversi profili del social learning, del peer support, dell’intervento professionale e della conoscenza del mercato. L’ottica è quella dell’innovazione dei propri approcci e modelli operativi.
 
I temi in particolare al centro del percorso sono:
Le dinamiche dell’apprendimento sociale e del peer support on line
Il web per sua stessa natura dà un impulso radicale alla comunicazione orizzontale, facilitando un sapere circolare e la messa in comune di informazioni, esperienze, strategie. Letto sotto il profilo dei processi di apprendimento sociale, si tratta di una straordinaria rivoluzione, cruciale nella prospettiva, à la Zinberg, dell’accrescimento e affinamento delle competenze di chi consuma sostanze, e delle correlate abilità di controllo e regolazione. Questa rivoluzione porta con sé un consumatore maggiormente informato ed esperto, sia grazie all’alta accessibilità delle informazioni, che a modalità allargate (globali, anche) di peer support. Questa nuova frontiera dell’apprendimento entra in gioco in molteplici modi, intrecciandosi alle pratiche e alle competenze professionali in modo molto più significativo, meno asimmetrico e anche più ineludibile di quanto accadeva per il peer support “di strada”. Le prospettive di lettura riguardano certo le sinergie consumatori-operatori in ottica di intervento, ma anche attengono al confronto tra competenze e conoscenze dei consumatori e degli operatori professionali.
Le modalità di intervento on line
Il web è luogo virtuale di relazione, di consulenza e sostegno all’autoregolazione, alla promozione di stili di consumo sicuri, per la limitazione dei rischi e dei danni. Saranno descritti, interrogati e messi a confronto diversi modelli: quelli basati sull’autogestione da parte del consumatore (self monitoring, self management) con risposta automatica, e quelli basati sull’interazione, sia tra pari (forum, blog, siti ad hoc) che con operatori professionali (e­counselling, chat, siti ad hoc).
 
Il mercato virtuale
Lo sviluppo del mercato on line di sostanze ha preso rapidamente piede, ridisegnando e ampliando l’accessibilità alle sostanze di ogni tipo, nonché cambiando le relazioni stesse tra acquirente e offerente. Attraverso l’illustrazione concreta dell’accesso e del funzionamento del mercato on line, si attiverà una riflessione condivisa su quanto e con quali conseguenze i cambiamenti da esso indotti influenzino il consumo, anche sotto il profilo del controllo / non controllo da parte del consumatore.
La conoscenza e la ricerca
Attraverso l’acquisizione della documentazione più recente ed avanzata, e alcune relazioni in presenza, si offrirà un aggiornamento sui risultati della ricerca nel merito, secondo diversi focus: stili e modelli di consumo per come emergono dall’analisi di big data e fonti web; livelli di conoscenza, competenza e informazione dei consumatori attraverso diverse fonti web; modelli, efficacia e valutazione degli interventi e dei modelli operativi on line.

mercoledì 28 febbraio 2018

Premio Persona e Comunità La centralità della Persona nei migliori progetti della PA e del Volontariato Ricerca e Buoni Esempi 2017

COMITATO SCIENTIFICO
Gianni AGNESA Ingegnere esperto di formazione pubblica – Formez PA
Giampaolo ALBINI Past Direttore Politiche Sociali Regione Piemonte
Gabriella BIGATTI Formatrice – Esperta di europrogettazione
Massimiliano BONICHI Formatore Ciagroup e Operatore culturale
Marco GRASSINI Esperto Risorse Umane e Formazione - Past President AIF Piemonte
Piercarlo MUSSO Ingegnere con esperienze di Controllo di Gestione
Roberta OTTAVIANI Esperta Risorse Umane e Cultura d'Impresa - Psicologa
Elena SCARABELLO Insegnante e Ricercatrice. Impegnata nel Volontariato
Ernesto VIDOTTO Coordinatore Cultura e Società – Già V/Presid. Nazionale AIF

martedì 23 gennaio 2018

IX Edizione Giornate formative “Per non dimenticare” 2017 – 2018_“Donne nei lager nazisti” Mostra fotografica sul vissuto delle donne nel campo di concentramento di Ravensbrück. Convegno: “Deportazione femminile”

Da venerdì 26 gennaio a sabato 17 febbraio 2018
orario: lunedì/venerdì 9:00/12:00
Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini – Plesso “Pascoli” – via Duchessa Jolanda 29 – Torino
IX Edizione Giornate formative “Per non dimenticare” 2017 – 2018

“Donne nei lager nazisti” Mostra fotografica sul vissuto delle donne nel campo di concentramento di Ravensbrück.
Convegno: “Deportazione femminile”
Inaugurazione mostra e convegno: 31 gennaio 2018 – ore 11:30
Interventi: Laura Di Perna (Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini), Elena Scarabello (Associazione Culturale Le Oasi) Susanna Maruffi (A.N.E.D. Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi nazisti – Sezione di Torino “Ferruccio Maruffi”), Annibale Pitta (A.N.P.I. Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Sezione di Venaria Reale).

A cura di Associazione Culturale Le Oasi in collaborazione con A.N.E.D. Torino “Ferruccio Maruffi”, A.N.P.I. Venaria Reale e Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini.

Info: Associazione Culturale Le Oasi: ass.leoasi@gmail.com – A.N.E.D. Sezione di Torino “Ferruccio Maruffi” torino@aned.it

martedì 16 gennaio 2018

Presentazione libro Droghe e autoregolazione

Divulghiamo l'appuntamento per la presentazione del libro  
Droghe e autoregolazione. Note per consumatori e operatori.

A cura di Grazia Zu ffa e Susanna Ronconi che si terrà a Torino il 17 gennaio 2018 alle ore 18:00 via Cesare Battisti 4b.

Sono stati invitati a discutere:
Daniela Steila Unione Culturale
Franca Beccaria Eclectica
Angelo Giglio ASL Città di Torino
Saranno presenti le curatrici e i co-autori
Leopoldo Grosso e Lorenzo Camoletto

lunedì 27 novembre 2017

Viaggio nella Memoria_Giorno della Memoria 2018

Centro Studi Cultura e Società e Associazione Culturale Gli Argonauti

In collaborazione con Associazione Culturale Le Oasi e A.N.E.D. (Associazione Nazionale Ex Deportati nei campi nazisti) Sezione di Torino Ferruccio Maruffi
Patrocinio di Regione Piemonte, Città Metropolitana e Comune di Torino: Circoscrizione 3 

PRESENTANO
VIAGGIO NELLA MEMORIA

Sabato 27 gennaio 2018 ore 21,00
c/o il salone della Palazzina ex Venchi Unica
in via De Sanctis 12 - Torino




Introduzione
Ernesto Vidotto (Coordinatore Centro Studi Cultura e Società).

Saluto delle Autorità presenti

Il significato del Giorno della Memoria
Susanna Maruffi (Presidente dell’Aned Sezione Ferruccio Maruffi di Torino, figlia del deportato Ferruccio Maruffi).

Il viaggio nella Memoria
Rappresentazione della Compagnia degli Argonauti
Con Alessandra Gorga, Danilo Torrito, Andrea Battistone, Federica Gibilisco
Regia di Alessandra Gorga

Evocare la shoah non è facile, tutto è già stato scritto, detto, fotografato. Eppure in
questo spettacolo gli attori cercano di restituire, in uno spazio limitato, l’assurdità
delle regole razziali, lo sgomento della deportazione, l’orrore dei campi di sterminio,
utilizzando però strade meno battute: la poesia, la musica, la danza.
Sul palco, un grande ammasso di fogli di giornale accartocciati separa due figure
umane, immobili in un’azione abituale.
Riflettori accesi e musica in sottofondo. Poi tutto si anima. Voci, gesti, luci e suoni
sorprendono e muovono l’animo.
Le testimonianze sono quelle meno note di donne e bambini, mescolate con le voci di
poeti, figli di popoli perseguitati. I corpi sono muri, appoggi, divisori, la danza è
parola, sentimento: urla il dolore della separazione, sorride al crollare delle barriere.
Le luci tingono di rosso i movimenti, riducono in frammenti il racconto della morte: è
un suono ritmato che ci guida fino alla porta delle camere a gas, dove le voci si
disperdono come le vite di chi non esiste più.
La commistione di parola, danza, musica, canto, fa sì che il messaggio arrivi forte ma
non irruente, lento ma efficace.
La scena finale ci riporta a una normalità ritrovata, a una voglia di vivere e di guardare
avanti, senza dimenticare il passato, perché “se accendono le stelle vuol dire che
qualcuno ne ha bisogno”…

martedì 21 novembre 2017

Presentazione dei racconti finalisti di LiderAzioni - Festival delle Arti dentro e fuori dal carcere

Divulghiamo l'invito a partecipare mercoledì 22 novembre 2017 alle ore 21:00 presso il Circolo dei lettori in v. Bogino 9 - Torino alla presentazione dei racconti finalisti di LiderAzioni - Festival delle Arti dentro e fuori dal carcere.

lunedì 13 novembre 2017

Brochure delle attività educative 2017-18


https://drive.google.com/file/d/162lT-iabOq-C_zBDWzN7FTEwSIxyy2OB/view



Anche quest'anno le nostre offerte formative nell'ambito della memoria storia è stata accolta e raccontata con schede tecniche nella brochure delle attività educative del Polo del 900 per l'anno scolastico 2017-2018:

http://www.polodel900.it/news/didattica/

 Storia, memoria e cittadinanza attraverso 75 proposte didattiche: 3 progetti integrati; 4 concorsi; 5 attività performative; 35 tra visite guidate, percorsi e laboratori; 12 tra lezioni conferenze e seminari; 6 corsi di formazione per docenti; 10 unità e kit didattici offerti dai 19 enti che costituiscono il Polo del ‘900.

Le nostre offerte formative in collaborazione con l'A.N.E.D. Sezione di Torino "Ferruccio Maruffi", l'A.N.P.I. Sezioni Dante Di Nanni, Epicedio e Venaria Reale sono rintracciabili nella brochure alle sezioni:

mercoledì 4 ottobre 2017

Modulo A e B concorso di idee "Per non dimenticare" IX Edizione 2017-18



Modulo A
9a Edizione
Giornate formative
 “PER NON DIMENTICARE”

Concorso di idee "Per non dimenticare"
IV Edizione 2017 – 2018
MODULO DI ADESIONE
1)       CHI ADERISCE:
ENTE

GRUPPO - ISTITUTO

PERSONA SINGOLA

2)       NOMINATIVO DEL REFERENTE:
Nome e Cognome

Indirizzo postale

Indirizzo elettronico

Recapito telefonico

3)       ARGOMENTO TRATTATO:

Questo modulo compilato dovrà pervenire alla Segreteria organizzativa del Bando, via E_Mail all’indirizzo: ass.leoasi@gmail.com oppure cartaceo presso Elena Scarabello, via Pescatori 113, 10099, San Mauro Torinese, Torino, (Presidente Associazione e referente del progetto) entro il 22 DICEMBRE 2017.
Data _____________________________
Timbro e firma  ____________________________________


Modulo B
9a Edizione
Giornate formative
 “PER NON DIMENTICARE”

Concorso di idee "Per non dimenticare"
IV Edizione 2017 – 2018
MODULO TECNICO PROGETTUALE
1)       CHI ADERISCE:
ENTE

GRUPPO - ISTITUTO

PERSONA SINGOLA

2)       NOMINATIVO DEL REFERENTE:
Nome e Cognome

Indirizzo postale

Indirizzo elettronico

Recapito telefonico

3)       ARGOMENTO TRATTATO:

4)       MODALITÀ DI REALIZZAZIONE:
(La realizzazione del progetto potrà avvenire in diverse forme: conferenza, video, ipertesti, disegni, interviste, apertura blog, mostre, spettacoli, manifestazioni sportive, ecc.):

È possibile richiedere alla Segreteria organizzativa, consulenze, indicazioni storico/bibliografiche.
Questo modulo deve essere restituito alla Segreteria organizzativa del Bando, via E_Mail all’indirizzo: ass.leoasi@gmail.com oppure cartaceo presso Elena Scarabello, via Pescatori 113, 10099, San Mauro Torinese, Torino, (Presidente Associazione e referente del progetto) entro il 31 gennaio 2018.

Data _____________________________                                                  Timbro e firma  ____________________________________
 

martedì 3 ottobre 2017

Giornate formative “PER NON DIMENTICARE” 2017 - 2018


                                                                        9a Edizione                                         
Giornate formative
 “PER NON DIMENTICARE” 
2017 - 2018


L’Associazione Culturale Le Oasi, in questi otto anni si è occupata della divulgazione dei temi inerenti il periodo della Resistenza e della Deportazione con interventi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado. Anche quest’anno e a maggior ragione in occasione della ricorrenza del 73° Anniversario della Liberazione, intende promuovere e sviluppare dei progetti didattici articolati in diversi momenti lungo tutto l’anno scolastico; offrendo agli insegnanti una gamma di attività da concordare direttamente.

Obiettivi
Le giornate formative hanno l’intento di mantenere viva la memoria storica nei giovani studenti e negli adulti presenti nelle scuole, attraverso i racconti dei testimoni che hanno vissuto il periodo storico della Resistenza nazionale e della deportazione.
Implementare la conoscenza delle tracce di memoria rintracciabili nel tessuto cittadino al fine di approfondire la conoscenza di uno stralcio essenziale della nostra storia recente attraverso letture, video, mostre, interventi e presenza attiva sul territorio in cui vivono.
Inoltre nel periodo della ricorrenza del 25 aprile, verranno organizzati dei percorsi che si snodano nei borghi e nelle borgate della città con l’adozione delle lapidi dei partigiani, per ritrovare gli stessi nomi dei martiri sepolti presso il Cimitero Monumentale di Torino nei cellari del Campo della Gloria. L’attività che si svolgerà presso il Cimitero Monumentale rientra nell’ambito del progetto “Dal Monumentale ai quartieri: la lotta di Liberazione a Torino”.

Indice delle attività offerte per l’anno scolastico 2017-2018
-         Attività per il Giorno della Memoria – 27 gennaio
-         Attività per la giornata Internazionale della Donna – 8 marzo
-         Attività per la ricorrenza del 73° Anniversario della Liberazione – 25 aprile
-       Attività per la ricorrenza del 73° Anniversario della Liberazione di Mauthausen – 5 maggio
-         Concorso di idee “Per non dimenticare” – IVa Edizione 2017 – 2018

Denominazione della proposta didattica
-         Attività per il Giorno della Memoria – 27 gennaio
Destinatari: docenti e studenti; ordine di scuole: scuola secondaria di 1° e 2° grado, classi con i loro docenti.
Descrizione sintetica di contenuti, metodi e finalità: interventi nelle classi che ne faranno richiesta con la partecipazione di esponenti dell’A.N.E.D., dell’A.N.P.I. e dell’Associazione Culturale Le Oasi.
- Esposizione della mostra fotografica-documentativa: "Sterminio in Europa tra le due guerre mondiali" proposta dalla Sezione A.N.E.D. di Torino è composta da 40 tavole in cartoncino 50 x 70 prodotta nel 1994. Le immagini e i fatti proposti nella mostra raccontano la tragedia vissuta dai popoli d'Europa dal 1933 al 1945 ed ammoniscono gli uomini a riconoscere per tempo i pericoli che minacciano la famiglia umana. Discriminazione razziale, fanatismo politico e religioso, violenza e arbitrio, guerra, fame, sottosviluppo, sfruttamenti e malattie mietono ancora vittime in tante parti del mondo. Ricordare, dunque, non solo per capire i pericoli e riconoscere le ingiustizie, ma per combatterle, in un grande movimento che unisca tutti gli uomini in un vincolo di solidarietà verso mete di pace, di uguaglianza, di libertà, di giustizia. Supporti consigliati: griglie.
- Esposizione della mostra fotografica “Bambini nel vento, dai ghetti ai lager nazisti” realizzata dalla Biblioteca di Venaria Reale Tancredi Milone, curatore Giuseppe Reppucci, ANPI, ANED e Spi-Cgil nel 2009. La mostra è composta da 8 pannelli orizzontali larghi 185 cm e alti 95 cm, in cartone pressato rigido. La mostra tratta i disegni dei bambini del campo di concentramento di Theresienstad e una serie di foto dei bambini del ghetto di Varsavia. Supporti consigliati: i pannelli sono corredati da anelli metallici posti agli estremi del pannello, quindi le griglie sono supporti consigliati o qualsiasi bastone in legno robusto o metallo che dia la possibilità di legare il pannello al sostegno con fascette plastiche. A compendio della mostra è stato prodotto un opuscolo contenente informazioni e notizie sul teme in oggetto.
- Possibilità di proiettare i video-documentario proposti dall’Associazione Culturale Le Oasi a cura di Andrea Fallarini.:
"68° Anniversario della Liberazione di Mauthausen" (del 2013). Il video-documentario contiene le commemorazioni al Lager di Bolzano, ai campi di concentramento di Mauthausen, Gusen, Ebensee e al Monumento alle ceneri di Salisburgo, il documentario è stato premiato al concorso “Adotta un articolo della Costituzione” II° Edizione 2013-14 indetto dall'A.N.P.I. Provinciale di Torino il 7 giugno 2014.
"Campi" Sachsenhausen – Auschwitz – Birkenau (del 2015). Il video propone una serie di immagini storiche e attuali dei tre più famosi campi di concentramento il documentario è stato premiato con Diploma triennale al concorso “Adotta un articolo della Costituzione” III° Edizione 2014-15 indetto dall'A.N.P.I. Provinciale di Torino l’8 maggio 2015.
 Theresienstadt oggi”, Theresienstadt raccontato da una bambina” eTheresienstadt. Disegni di bambini” (del 2017). Il primo video propone uno spaccato del campo ai giorni d’oggi, il secondo e il terzo propongono una raccolta di disegni fatti dai bambini detenuti nel campo.
Fonti e materiali predisposti per l’utilizzo didattico: bibliografie, testi, versione "ridotta" in formato A4 delle mostre, video, materiale fotografico.

Denominazione della proposta didattica
-         Attività per la giornata Internazionale della Donna – 8 marzo
Destinatari: docenti e studenti; ordine di scuole: scuola secondaria di 1° e 2° grado, classi con i loro docenti.
Descrizione sintetica di contenuti, metodi e finalità: interventi nelle classi che ne faranno richiesta con la partecipazione di esponenti dell’A.N.P.I.
- Esposizione della mostra fotografica “Donne nei lager nazisti” realizzata dalla Biblioteca di Venaria Reale Tancredi Milone, curatore Giuseppe Reppucci, ANPI, ANED e Spi-Cgil nel 2009. La mostra è composta da 12 pannelli orizzontali larghi 150 cm e alti 90 cm, in cartone pressato rigido. Supporti consigliati: i pannelli sono corredati da anelli metallici posti agli estremi del pannello, quindi le griglie sono supporti consigliati o qualsiasi bastone in legno robusto o metallo che dia la possibilità di legare il pannello al sostegno con fascette plastiche.
- Esposizione della mostra fotografica "Il pianeta che muove le maree" realizzata nel 2013, in occasione della Festa dell'8 Marzo su iniziativa dell'ANPI di Venaria, curata da Maria Savino. La mostra è composta da 10 pannelli verticali larghi 100 cm e alti 170 cm, su pannelli neri di materiale plastico semi-rigido. La mostra tratta la rivendicazione dei diritti sociali delle donne a partire dagli inizi dello scorso secolo sino ai giorni d’oggi; ricostruendo una sintetica storia dell'8 Marzo, e delle conquiste femminili a partire dai primi movimenti femministi delle suffragette sino ai movimenti degli anni 70-80. Si consigliano supporti resistenti a griglia.
Fonti e materiali predisposti per l’utilizzo didattico: bibliografie, testi, video, materiale fotografico. La mostra "Il pianeta che muove le maree" è stata riportata su cartaceo in un piccolo opuscolo (copie che potranno essere fornite su richiesta).

Denominazione della proposta didattica
-         Attività per la ricorrenza del 73° Anniversario della Liberazione – 25 aprile
Destinatari: docenti e studenti; ordine di scuole: scuola secondaria di 1° e 2° grado, classi con i loro docenti.
Descrizione sintetica di contenuti, metodi e finalità: interventi nelle classi che ne faranno richiesta con la partecipazione di partigiani ed esponenti delle sezioni A.N.P.I. e visita al Cimitero monumentale.
- Esposizione della mostra fotografica-documentativa “Per non dimenticare”. Percorso cittadino fra le lapidi presenti in Borgo San Paolo proposta dall’Associazione Culturale Le Oasi; a cura di Maurizio Briatta, Andrea Fallarini ed Elena Scarabello realizzata nel 2013. La mostra è composta da 40 fotografie plastificate in formato A4. Le immagini documentano i momenti principali della IV giornata formativa “Per non dimenticare”. I protagonisti sono gli studenti fotografati durante le adozioni delle lapidi cittadine; l’attività ha finalità commemorativa. i supporti consigliati per l’esposizione sono griglie.
- Possibilità di proiettare il video "I fascisti del Terzo Millennio" (del 2012), prodotto dall’Associazione Culturale Le Oasi a cura di Andrea Fallarini. Il documentario tratta le nuove organizzazioni neofasciste a livello nazionale; premiato al concorso “Adotta un articolo della Costituzione” I° Edizione 2011-12 indetto dall'A.N.P.I. Provinciale di Torino e curato della “Commissione Istruzione e Ricerca” il 28 aprile 2012.
- Possibilità di proiettare il video della lettura del “Manifesto del Comando Partigiano di zona delle Valli di Lanzo ai suoi partigiani” proposta dell’A.N.P.I. di Venaria Reale.
- Anche per questo anno come da sette anni a questa parte si è pensato di proporre agli studenti l’“adozione delle lapidi cittadine”, l’attività con finalità commemorativa si articolerà in una prima fase di conoscenza dei caduti da svolgere in aula con il supporto del materiale storico fornito dall’associazione, in una seconda fase con la visita vera e propria sul territorio andando a rintracciare le lapidi cittadine per l’adozione con la deposizione dei fiori e le rispettive letture di brevi biografie dei Martiri. Durante il percorso verrà realizzata una campagna fotografica documentativa e interpretativa della giornata formativa da parte dell’Associazione. La terza fase si svolgerà di ritorno nei locali della scuola con il confronto fra i partigiani delle Sez. A.N.P.I. Dante Di Nanni e gli studenti; gli allievi potranno porre domande curiosità e ascoltare le testimonianze non solo dei partigiani ma anche dei ricordi dei famigliari. L'ultima fase si svolgerà, per una durata di una mattina, presso il “Cimitero Monumentale” per ritrovare gli stessi nomi dei martiri sepolti al Monumentale nei cellari del “Campo della Gloria”; l’attività è proposta dall’Associazione Culturale Le Oasi.
Fonti e materiali predisposti per l’utilizzo didattico: bibliografie, testi, report, video, materiale fotografico. Ogni insegnate e ogni gruppo classe avrà la piena libertà di usufruire di questi strumenti e integrarli con altri materiali ed esperienze riferite al periodo della Resistenza.



Denominazione della proposta didattica
-         Attività per la ricorrenza del 73° Anniversario della Liberazione di Mauthausen – 5 maggio
Destinatari: docenti e studenti; ordine di scuole: scuola secondaria di 1° e 2° grado, classi con i loro docenti.
Descrizione sintetica di contenuti, metodi e finalità: l’attività proposta per la ricorrenza della Liberazione del campo di Mauthausen (ultimo campo liberato), si articola in due momenti distinti: la prima attività prevede la visita al Cimitero monumentale di Torino in cui verrà reso omaggio alle lapidi dei deportati la seconda attività si svolgerà durante la cerimonia istituzionale in Sala Rossa presso il Comune di Torino in questa occasione gli studenti parte attiva della cerimonia leggeranno dei brani sui temi della Deportazione precedentemente concordati con la docenza.
Fonti e materiali predisposti per l’utilizzo didattico: bibliografie, testi. Ogni insegnate e ogni gruppo classe avrà la piena libertà di usufruire di questi strumenti e integrarli con altri materiali ed esperienze riferite al periodo della Deportazione.

Denominazione della proposta didattica
-         Concorso di idee “Per non dimenticare” – IVa Edizione 2017 – 2018
Destinatari: docenti e studenti; ordine di scuole: scuola secondaria di 1° e 2° grado, classi con i loro docenti.
Descrizione sintetica di contenuti, metodi e finalità: possono partecipare i docenti con le classi o i singoli studenti.
L’adesione al bando avviene mediante la compilazione e la sottoscrizione del Modulo di adesione (Modulo A), che sarà scaricabile dal sito dell’associazione oppure su richiesta sarà inviato in formato cartaceo o via E_Mail; l’adesione dovrà pervenire via E_Mail o cartaceo all’associazione entro il 22 dicembre 2017. La realizzazione del progetto potrà avvenire in diverse forme, che verranno indicate sul modello di adesione A: conferenze, video, ipertesti, interviste, apertura blog, mostre, spettacoli, manifestazioni sportive. Gli elaborati e\o le attività dovranno essere inviate entro il 31 marzo 2018 all’E_Mail dell’associazione o via posta ordinaria. Gli elaborati consegnati saranno valutati da una commissione scientifica composta dai soggetti proponenti e altri collaboratori con la consegna di un attestato di riconoscimento e del materiale didattico inerente i temi della Deportazione e della Resistenza in occasione della ricorrenza del 25 aprile 2018 presso il Polo del ‘900.
Fonti e materiali predisposti per l’utilizzo didattico: bibliografie, testi, report, video, materiale fotografico.

Gli eventi verranno realizzati da:
-     L’Associazione Culturale Le Oasi che si assume la responsabilità di gestire, organizzare le giornate, procurare il materiale necessario per lo svolgimento delle stesse e fornire il supporto storico con report sulle lapidi cittadine, inoltre documentare e interpretare fotograficamente gli eventi e fornire video documentativi. L’Associazione operatore accreditato alle visite presso il Cimitero Monumentale organizzerà un percorso di conoscenza delle lapidi cittadine presenti al Campo della Gloria.
-    l’A.N.P.I. Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, Sezione Dante Di Nanni, Sezione Ercole Epicedio e Sezione Venaria Reale che si occuperanno di garantire la memoria storica delle giornate formative attraverso i racconti dei partigiani e metteranno a disposizione alcune mostre fotografiche documentative.
-         il A.N.E.D. Associazione Nazionale Ex Deportati Politici nei Campi di Sterminio Nazisti, Sezione di Torino, metterà a disposizione (periodo da concordare) la mostra fotografica- documentativa e garantirà la presenza di un proprio iscritto per il confronto con gli studenti.

Tempi della giornata formativa
Da concordare con i partecipanti al progetto.

Apparecchi tecnologici
Si chiede alla scuola la possibilità di utilizzare un videoproiettore o simile e gli spazi espositivi per le mostre con relative griglie.
Referenti:
Referente prog. Associazione Culturale Le Oasi: Elena Scarabello, E_Mail: arch.scarabello@gmail.com                            
Referenti prog. A.N.P.I. Sez. Dante Di Nanni: Olgher Gargioni, Sez. Ercole Epicedio: Mario Morello e Sez. Venaria Reale: Annibale Pitta e Maria Savino 
Referente prog ANED Sez. Torino: Susanna Maruffi, E_Mail: torino@aned.it